Catechesi Mensile - Amici di Lourdes

Vai ai contenuti
Catechesi Mensile
SECONDA RIFLESSIONE:“IN VIAGGIO, ANCHE NELLE DIFFICOLTÀ”
 


Dalla Lettera Apostolica «CandorLucisAeternae» di Papa Francesco
Dante sa leggere in profondità il cuore umano e in tutti, anche nelle figure più abiette e inquietanti, sa scorgere una scintilla di desiderio per raggiungere una qualche felicità, una pienezza di vita. Egli si ferma ad ascoltare le anime che incontra, dialoga con esse, le interroga per immedesimarsi e partecipare ai loro tormenti oppure alla loro beatitudine. Il Poeta, partendo dalla propria condizione personale, si fa così interprete del desiderio di ogni essere umano di proseguire il cammino finché non sia raggiunto l’approdo finale, non si sia trovata la verità, la risposta ai perché dell’esistenza, finché, come già affermava Sant’Agostino, il cuore non trovi riposo e pace in Dio. [...] L’itinerario di Dante, particolarmente quello illustrato nella Divina Commedia, è davvero il cammino del desiderio, del bisogno profondo e interiore di cambiare la propria vita per poter raggiungere la felicità e così mostrarne la strada a chi si trova, come lui, in una “selva oscura” e ha smarrito “la diritta via”.

Carissime Amiche, Carissimi Amici di Lourdes,
proseguiamo con la lettura di alcuni brani della Lettera Apostolica “CandorLucisAeternae” di Papa Francesco, che invita a riflettere sulla figura e sulle opere di Dante Alighieri.
“Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura, ché la dritta via era smarrita”: chissà quante volte avremo letto, ripetuto a memoria o ascoltato questi versi, che danno inizio alla Divina Commedia e mettono in luce il percorso intrapreso dal Sommo Poeta.
È interessante notare come, per indicare la vita, sia stata scelta la parola “cammin”: un termine di movimento, per descrivere un viaggio che ciascuno affronta in base alle proprie capacità, fatto di tratti di salita e momenti di discesa,lungo un sentiero che, in certe occasioni, può portare a “perdere l’orientamento”.
Se ci pensiamo bene, la storia di Dante è anche la nostra storia,di donne e uomini che, ogni giorno, affrontano un percorso a volte piacevolema, talvolta,difficoltoso, con gioie da condividere ed imprevisti da affrontare.
Soprattutto nel periodo che stiamo attraversando, particolarmente complesso e con molte difficoltà,anche noi potremmo quindi smarrire“la dritta via”, ritrovandoci in una “selva oscura”.
Ma, in ogni sfida che la vita propone - come condividevo anche durante l’omelia alla Santa Messa che abbiamo celebrato lo scorso lunedì 15 novembre -, unAmico di Lourdes deve sempre cercare di essere un portatore di speranza:con gesti concreti, ricco della forza di Cristoe saldo sostenitore del Gruppo, anche nei momenti in cui potrebbe risultare più semplice disperdere quanto fino a qui realizzato.

Il Poeta, partendo dalla propria condizione personale, si fa così interprete del desiderio di ogni essere umano di proseguire il camminofinché non sia raggiunto l’approdo finale, non si sia trovata la verità, la risposta ai perché dell’esistenza, finché, come già affermava Sant’Agostino, il cuore non trovi riposo e pace in Dio”ricorda Papa Francesco.

Anche nelle salite più ripide, cerchiamo quindi di non perdere di vista il nostro “approdo finale”,lasciandoci guidare dalla preghiera al Signore e offrendo sostegno alle persone in difficoltà o bisognose di aiuto.
Siamo certi che la Beata Vergine Maria, che invochiamo per intercessione di Santa Bernardette e alla quale tante volte abbiamo confidato pensieri, preoccupazioni e domandepresso la Grotta di Massabielle, resterà sempre al nostro fianco, abbracciandoci con amore materno eintercendendo presso il suo Figlio al fine di accompagnare il viaggio che stiamo affrontando.
Catechesi mese di Ottobre

Carissime Amiche, Carissimi Amici di Lourdes,
riprendiamo il nostro cammino di riflessione sulle parole del Santo Padre, leggendo insieme alcune parti della Lettera Apostolica “Candor Lucis Aeternae”, pubblicata in occasione del VII Centenario della morte di Dante Alighieri.
Created with WebSite X5
Torna ai contenuti