Catechesi Mensile - Nuovo Progetto 1

Amici di Lourdes
Cernusco sul Naviglio
Vai ai contenuti
Catechesi Mensile
Catechesi di Fra valentino Bellagente O.H. assistente spirituale del gruppo

TERZA RIFLESSIONE:L’importante è non camminare da soli

Tratto dall’esortazione apostolica Evangelii Gaudium di Papa Francesco
«In tutti i battezzati, dal primo all’ultimo, opera la forza santificatrice dello Spirito che spinge ad evangelizzare. Il Popolo di Dio è santo in ragione di questa unzione che lo rende infallibile “in credendo”. Questo significa che quando crede non si sbaglia, anche se non trova parole per esprimere la sua fede. Lo Spirito lo guida nella verità e lo conduce alla salvezza. Come parte del suo mistero d’amore verso l’umanità, Dio dota la totalità dei fedeli di un istinto della fede - il sensus fidei - che li aiuta a discernere ciò che viene realmente da Dio. La presenza dello Spirito concede ai cristiani una certa connaturalità con le realtà divine e una saggezza che permette loro di coglierle intuitivamente, benché non dispongano degli strumenti adeguati per esprimerle con precisione»

Carissime Amiche, Carissimi Amici di Lourdes,
giungano, innanzitutto, a voi imigliori Auguri per un sereno Anno Nuovo, con l’auspicio che le festività Natalizie siano trascorse all’insegna della serenità ed in compagnia delle persone più care.
Il 2023 che sta iniziando sarà per il nostro Gruppo particolarmente significativo, in quanto ci vedrà - dopo molto tempo - tornare in pellegrinaggio alla Grotta di Massabielle, per vivere di nuovo momenti intensi di preghiera alla Beata Vergine Maria e a Santa Bernardette, nonché sperimentareoccasioni di servizio verso il prossimo e attimi di fraternità.
Lasciamoci, quindi, accompagnare ancora una voltanel cammino verso questo appuntamento dalle parole di Papa Francesco che, nel brano tratto dall’esortazione apostolica “Evangelii Gaudium”alla nostra attenzione, pone l’accento sul tema dell’evangelizzazione.
«In tutti i battezzati, dal primo all’ultimo, opera la forza santificatrice dello Spirito che spinge ad evangelizzare» sono le parole chiare ed inequivocabili che il Santo Padre ci consegna nella sua riflessione.
Ciascun cristiano, battezzato, è quindi chiamato ad essere a sua volta testimone e portatore della parola di Dio e della testimonianza di Gesù Cristo, attraverso la relazione e l’impegno nell’aiuto verso il prossimo.
Ma cosa significa esattamente “evangelizzare” al giorno d’oggi, in un contesto così complesso? E com’è possibile essere protagonisti di questa missione nelle nostre vite?
Il Papa emerito Benedetto XVI, che ha raggiunto Casa del Padre alla fine dello scorso anno, nel 2010 ricordava come «parlare di nuova evangelizzazione non significa, infatti, dover elaborare un'unica formula uguale per tutte le circostanze. E, tuttavia, non è difficile scorgere come ciò di cui hanno bisogno tutte le Chiese che vivono in territori tradizionalmente cristiani sia un rinnovato slancio missionario, espressione di una nuova generosa apertura al dono della grazia. Infatti, non possiamo dimenticare che il primo compito sarà sempre quello di rendersi docili all'opera gratuita dello Spirito del Risorto, che accompagna quanti sono portatori del Vangelo e apre il cuore di coloro che ascoltano. Per proclamare in modo fecondo la Parola del Vangelo, è richiesto anzitutto che si faccia profonda esperienza di Dio».
Non esiste, quindi, una “ricetta segreta” per evangelizzare e neppure una serie di “regole” uguali per tutti: ciascuno è chiamato a fare la propria «profonda esperienza di Dio», nella preghiera e nella riflessione, e a mettersi poi in gioco nella quotidianità, secondo le proprie possibilità.
Carissime Amiche, carissimi Amici di Lourdes,
nella nostra esperienza di Gruppo abbiamo la grande opportunità di essere, nel concreto, testimoni della fede e del Vangelo, attraverso la vicinanza ed il servizio verso le persone bisognose di aiuto.
Non lasciamoci, quindi, sfuggire questa possibilità: proseguiamo, invece, il nostro cammino con entusiasmo e rinnovate energie, uniti nella preghiera personale e comunitaria nonché nell’impegno nei confronti di coloro sappiamo essere in difficoltà.
Ancora una volta, invito tutti avivere e condividere la speranza e a coinvolgere nuove risorse che possano rafforzare e tenere viva questa esperienza, rivolgendo sempre lo sguardo a Maria, nostra guida e sostegno nella gioia così come nelle difficoltà
In attesa di incontrarla, finalmente, presso la Grotta di Massabielle, e portarle i nostri pensieri, le nostre gioie, le sofferenze che ci turbano, certi di ricevere il Suo conforto e la Sua tenera carezza di madre.

Fra Valentino Bellagente, O.H.
Adsumus, Sancte Spiritus
 
Preghiera del Cammino Sinodale 2021-2023
 
 
Siamo qui dinanzi a te, Spirito Santo:
 
siamo tutti riuniti nel tuo nome.
 
Vieni a noi,
 
assistici,
 
scendi nei nostri cuori.
 
Insegnaci tu ciò che dobbiamo fare,
 
mostraci tu il cammino da seguire tutti insieme.
 
Non permettere che da noi peccatori sia lesa la giustizia,
 
non ci faccia sviare l’ignoranza,
 
non ci renda parziali l’umana simpatia,
 
perché siamo una sola cosa in te
 
e in nulla ci discostiamo dalla verità.
 
Lo chiediamo a Te,
 
che agisci in tutti i tempi e in tutti i luoghi,
 
in comunione con il Padre e con il Figlio,
 
per tutti i secoli dei secoli. Amen
Contatti
se vuoi sapere di più del nostro gruppo contattaci
Amici di Lourdes
sede di Piazza Matteotti 8
20063 Cernusco sul Naviglio Milano
Created with WebSite X5
Torna ai contenuti