Maurizio - Amici di Lourdes

Vai ai contenuti
Catechesi Mensile
Dicono di noi
XXIX Giornata mondiale del Malato
Cosa ci insegna la malattia?
Cosa ci insegna la pandemia?
Ci insegnano che il mondo non è preparato ad affrontare la sofferenza, il contagio. Il mondo non è in grado di proteggere le persone più fragili della popolazione, soprattutto delle persone con disabilità e anziane.
Rimuovere la fragilità dallo sguardo, abbandonarla ai margini non è una soluzione.
L’icuria si lega a indifferenza, e ci rende incapaci di vedere l’impotenza, la fragilità,la malattia, il fallimento, la morte che ci circondano.
Però, non possiamo trascurare di dire che il desiderio e la ricerca del bene degli altri e di tutta l’umanità implicano anche l’addoperarsi per una maturazione delle persone e della società nei diversi valori morali.
A partire dall’amore sociale è possibile progredire verso una civiltà dell’amore alla quale tutti possiamo sentirci chiamati.
La cura e l’amore permetteranno di riconoscersi parte di un intreccio di vincoli e reciproche connessioni, ma anche di sviluppare attitudini, competenze e capacità.
La sfida oggi è trovare un nuovo punto di equilibrio tra fattori diversi per una varietà di singolarità di relazione che fa ricco il mondo.
Se ci concentriamo sui limiti e non sui talenti non potremmo rinascere!
“se in un giardino di Rose spunta un Geranio quest’ultimo non è un Rosa malata o a cui mancano le spine….è solo un altro fiore”
                                                                                                                                                        Maurizio
INFO

Amici di Lourdes
piazza Matteotti 8
20063 Cernusco sul Naviglio
Milano
Italy
Created with WebSite X5
Torna ai contenuti