Lettera - Amici di Lourdes

Vai ai contenuti
Catechesi Mensile
Dicono di noi
Il Santo della settimana

Carissime Amiche, Carissimi Amici di Lourdes di Cernusco sul Naviglio e di Brescia,
 
il perdurare dell’emergenza sanitaria, che interessa il nostro Paese e il mondo intero, sta mettendo tutti alla prova.
Il Coronavirus ha cambiato il modo di vivere, di lavorare e di relazionarci con le altre persone e anche il nostro essere Gruppo è inevitabilmente diventato più difficile.
In un momento così complesso, non dobbiamo sentirci a disagio nel percepire smarrimento o incertezza: anch’io condivido queste preoccupazioni e vorrei, pertanto, far giungere a ciascuno tutta la mia vicinanza e il mio pensiero, assicurando il ricordo nella preghiera.
 
Seppure chiamati a rinunce, sacrifici e al mantenimento delle distanze, non smettiamo mai di sperare e affidiamoci sempre alla protezione della Vergine Maria, affinché ogni giorno ci sostenga e ci dia forza.
Purtroppo, quanto sta accadendo non permetterà quest’anno di festeggiare insieme il Santo Natale degli Amici di Lourdes, caratterizzato dalla solenne celebrazione eucaristica e dal tradizionale pranzo, all’insegna dell’allegria e della serenità.
Nonostante ciò, sappiamo che il virus non riuscirà a impedirci la cosa più importante: mantenere e far crescere le relazioni tra di noi.
Anche se non potremo incontrarci di persona, custodiamo quindi nei nostri cuori i volti dei malati, delle dame, dei barellieri, delle tante amiche e dei tanti amici che abbiamo avuto modo di incontrare e di conoscere.
 Vorrei davvero che durante le Festività nessuno si sentisse solo o sperimentasse la solitudine: un Amico di Lourdes ha il compito - che è il vero significato del Natale - di portare con sé e donare la Luce di Speranza, perché la “novità della vita” nasce nel cuore e la vera Speranza è “il Verbo che si fa carne”.
Ricordiamoci, quindi, di chi vive la sofferenza, delle persone sole, dei poveri, delle famiglie in difficoltà e di coloro che, per tanti motivi e situazioni personali, si sentono nel dolore.
 
Carissime Amiche, Carissimi Amici di Lourdes,
quest’anno ci troveremo a trascorrere il Natale in un modo probabilmente “diverso” da come siamo abituati e desidero ancor di più augurare a ciascuno di vivere una Festa vera e autentica, all’insegna della serenità e della pace.
Condivido, a tal proposito, una preghiera composta da Mons. Calogero Marino, Vescovo di Savona-Noli, che credo esprima bene la nostra identità di Gruppo, con la proposta di recitarla nel giorno di Natale: anche questo sarà un piccolo gesto per sentirci vicini, seppure nella distanza.
 

Dio della vita e della gioia,
ascolta la nostra povera preghiera
in questo tempo difficile.
Dona conforto e guarigione ai malati,
sostegno ai loro familiari,
forza, conoscenza e intelletto d’amore a chi li cura e si prende cura.
Fa’ che impariamo a fuggire cose, pensieri e parole vuote e vane,
ad accogliere chi è povero, fragile o malato,
a non dar pena a nessuno,
a dare gioia a tutti.
Maria, Madre di Misericordia,
intercedi per noi presso il Tuo Figlio, il Verbo che si fa carne
e invoca che siamo liberati
da questo male che incombe.
 
Amen      
                                              
 
Rinnovo il mio Augurio per un Buon Natale e un lieto Anno Nuovo 2021 e affido tutti alla Madonna di Lourdes e a Santa Bernardette.
 
Fra Valentino Bellagente O.H.
INFO

Amici di Lourdes
piazza Matteotti 8
20063 Cernusco sul Naviglio
Milano
Italy
Created with WebSite X5
Torna ai contenuti